Un gioco senza regole

Quando muore un ragazzo di 16 anni muore un pezzo di civiltà che alberga in ogni contesto cittadino. Una vicenda dai risvolti tragici ha nuovamente fatto venire alla luce gli enormi problemi culturali che risiedono nella nostra società. Un substrato culturale artefice della più diffusa illegalità; non bisogna necessariamente interpellare personaggi del calibro di Curzio Malaparte o Matilde Serao -testimoni di un tempo che in larga parte ritroviamo oggi- per comprendere che la città di Napoli si suddivide in rioni ghetto, nei quali spesse volte crescono virus e batteri, senza che nessuno si impegni ad estirparne le radici. Continua a leggere “Un gioco senza regole”